Carpegna

Veduta di Carpegna

Lo sguardo del visitatore sul paese di Carpegna è immediatamente catturato dall’imponente vista del palazzo, dimora attuale dei Principi di Carpegna-Falconieri, costruito dall’architetto Giovanni Antonio de Rossi nel 1675 su commissione del Cardinal Gaspare di Carpegna. All’interno del Palazzo dei Principi vennero accolti durante l’ultimo conflitto mondiale numerosi capolavori provenienti dalle più famose città d’arte italiane. La famiglia dei Conti di Carpegna- Falconieri è strettamente legata alla storia passata e più recente del luogo: ha antichissime origini locali con discendenza comune ai Montefeltro con cui, a partire dal 1200, condivide competizioni e contenziosi che coinvolgono le famiglie locali più potenti. La Contea di Carpegna feudo di concessione imperiale, restò indipendente fino al 1819, quando fu incamerato dallo Stato Pontificio.
Il paese in origine era composto da 15 antichi borghi: ciascuno di essi conserva il suo edificio religioso di pregio storico e artistico. La Chiesa di San Leo, costruita nel 1203 ospita la “Vergine del latte”, un’opera attribuita da Pasquale Rotondi a Evangelista da Piandimeleto, primo maestro di Raffaello. L’attuale Chiesa di San Nicolò fu costruita agli albori del Seicento e di quel periodo ospita opere di notevole valore artistico. Su chiese minori, cappelle, oratori e monasteri, dei quali molti tuttora visitabili, ha dominato nel corso dei secoli la Pieve di San Giovanni Battista, edificata nel XII secolo. Del manufatto anteriore all’anno Mille, forse d’epoca carolingia, non rimane niente in sito, tuttavia la sua esistenza è comprovata sia da documenti scritti che da reperti in pietra. All’interno possiamo trovare ancora intatto il suo originario altare, oltre ad un magnifico battistero del 1575.


:: Luoghi di interesse
Geoteca (raccolta di fossili, rocce e minerali)
Pieve romanica del XII sec.
Palazzo della famiglia di Carpegna-Falconieri

:: Manifestazioni principali
Festa del Prosciutto DOP - quarto week end di luglio
Mostra dell'artigianato - agosto, Palazzo dei Principi
Mercatino delle Curiosità
Festa del Villaggio - secondo week end di ottobre

:: Contatti
Comune tel: 0722.727065
e-mail: comune.carpegna@provincia.ps.it
web: www.comune.carpegna.pu.it
Ufficio Turistico tel: 0722.77326
Comunità Montana tel: 0722.727003
email: cm.carpegna@provincia.ps.it
web: www.cm-carpegna.ps.it

 

 

La Città del Sole

Sul tavolato del Sasso Simone nei pressi di Carpegna e dominante tutto il Montefeltro, Cosimo de’ Medici iniziò a edificare una “città” che non fu però mai compiutamente realizzata e che nel giro di poco più di un secolo fu abbandonata.
In questi aspri luoghi passavano i confini tra il Ducato di Urbino e il Granducato di Toscana. Sul Sasso Simone doveva sorgere l’avamposto dei Fiorentini minaccioso contro gli Urbinati. Ancora oggi sul Sasso passa il confine tra Marche e Toscana e corre il filo della memoria di una città ideale ed eterna, la cui pianta e la cui veduta sono conservate nell’Archivio Statale di Praga a testimonianza che le idee superano ogni confine e ogni barriera politica.

Sasso Simone
© 2005-2017 Montefeltro...da scoprire - Gestito con docweb - [id]